Fai del sogno una realtà! Parola di Mental Coach.

Reading Time: 3 minutes

Trucchetti & segreti per concretizzare i tuoi sogni. Ci aiuta in questa impresa Cristina, Mental coach e Master trainer in processi di apprendimento intensivo. 

Benvenute al secondo appuntamento!

Cara Mamibum,

L’ultima volta hai sognato il tuo piccolo da adulto realizzato (e non ha importanza che abbia 3 mesi, 3 anni o 30, vale tutto) e hai settato la destinazione del nostro viaggio insieme. Adesso è il momento di iniziare da un solo piccolo passo.

Per questo, la domanda che ti pongo è:

* Qual è la prima cosa che dovresti realizzare affinché quel sogno si avveri?

Prendi il tuo tempo prima di continuare a leggere… forse è qualcosa che vorresti insegnargli? O un traguardo che vorresti raggiungere tu? O qualcosa che potreste fare insieme? Se lo hai visto chiaramente, complimenti! Hai trovato il tuo primo obiettivo da raggiungere!

Ragionare per obiettivi ti insegnerà a far lavorare allo stesso modo i tuoi piccoli, e passo dopo passo, arriveranno lontano. Se sei già abituata a farlo, sarà ancora più semplice.

Immagina di avere già realizzato il tuo obiettivo e, se ti va di metterti in gioco, rispondi alle domande che sto per porti, magari usando carta e penna…

*Come ti fa sentire aver raggiunto il traguardo? È una bella sensazione? Se sì, prosegui pure. Se invece non hai ancora trovato qualcosa che ti soddisfa pienamente, ripensaci bene. *È proprio questo il primo passo?

Perfetto, quando hai trovato quell’immagine perfetta che ti fa sentire… a meraviglia, scrivilo sul tuo Diario di viaggio”.

A me piace tantissimo scegliere un quaderno, un block notes o un vero e proprio diario per i miei obiettivi, mi fa sentire che c’è un posto che mi riporta nella giusta direzione ogni volta che mi perdo. Tu puoi scegliere di fare la stessa cosa, o magari preferisci dei fogli sparsi da raccogliere poi in una carpetta o in un raccoglitore ad anelli. So che potrebbe sembrare poco importante, ma immagina di rileggerlo tra qualche anno con i tuoi figli, magari nel momento in cui stai per diventare nonna.

È importante che l’obiettivo che hai scritto sia definito con chiarezza e precisione. Che sia un’immagine precisa. Quindi per esempio: “voglio smettere di fumare” faccio fatica a rappresentarlo. Invece: “voglio pensare al buonissimo profumo di pulito che emano ogni volta che mi viene voglia di fumare” è un’immagine precisa.

Riesci a rappresentare esattamente quello che hai scritto? Sii specifica: non pensare a “voglio dimagrire”, che mi fa venire in mente uno yo-yo, ma… voglio pesare, per esempio, 55 kg. Definisci con chi, dove e quando. Ricorda che il tuo obiettivo deve essere misurabile e verificabile. Dovrai rispondere alla domanda: “cosa dovrò vedere, sentire o provare che mi farà essere certa di averlo raggiunto?”. Usa i 5 sensi… Nell’esempio, la tua bilancia segnerà “55” e i tuoi lo vedranno e ne saranno ben lieti.

Prenditi un secondo per immaginare *quali passi dovrai compiere per realizzare il tuo obiettivo e nota se raggiungerlo dipende esclusivamente da te. Per esempio: “frequenterò la palestra 2 volte a settimana mentre mia madre tiene il bambino per me” non dipende da te e quindi stai già mettendo degli ostacoli che potrebbero impedirti di essere il meglio di te. Un ulteriore passaggio molto importante è fermarsi a pensare a cosa cambierà in te o intorno a te quando quello che ora ti fa battere il cuore sarà reale.

*È qualcosa di buono per te, per chi ti sta intorno, per l’ambiente e per il pianeta? Se sì… Perfetto! Dedichiamoci alle risorse necessarie per raggiungere il traguardo. *Di quali risorse disponi già? E quali invece devi acquisire? *Se agissi immaginando di possedere tutte le risorse, cosa succederebbe?

Questo ti aiuterà sia a evidenziare eventuali rischi che non hai ancora preso in considerazione che a definire l’ultimo passaggio, ma non per importanza: Il piano d’azione.

Crea una tabella con tutti i passaggi e definisci, per ogni passaggio, cosa devi fare, dove, entro quando e cosa ti serve per farlo. Praticamente smontalo in piccolissimi sotto-obiettivi e occupati al più presto possibile del primo.

“Un viaggio di mille miglia comincia sempre con un primo passo” diceva Lao Tse, e se sei arrivata fin qui, il tuo viaggio è appena cominciato…

Il vero segreto degli obiettivi di successo è la condivisione, con chi sta facendo la sua strada ma ti può aiutare a percorrere la tua, con chi è sul tuo stesso cammino, con le altre mamibum oppure con me.

Scrivi a mami@mamibum.com e raccontaci: cos’è che ti fa brillare gli occhi e che è diventato il tuo obiettivo?

Cristina Giambarresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *