Lavorare da casa: lo Smart Work e la Teoria del Triangolo equilatero

Reading Time: 4 minutes

Ciao belle donne!

🗯️🗯️ Sapete tutte cosa si intende conSmart Work” ?
L’Accademia della Crusca lo definisce letteralmente come “Lavoro Agile”. A me piace molto chiamarlo anche Lavoro Intelligente. Si inserisce tra le più recenti evoluzioni del mondo del lavoro rese possibili grazie alla tecnologia. Nel 2016 sono state emesse le prime leggi a riguardo, tutto merito di Internet!

Con Smart Work ci riferiamo ad una modalità nuova di affrontare il lavoro, lontana dalla canonica giornata in ufficio. Niente più cartellino e nessun obbligo di presenza fisica in azienda. I tempi e gli spazi si annullano, e quello che conta è il risultato!

Tradotto in parole povere… Si lavora da casa 🤟🏡! – ma con intelligenza.
La sede di lavoro diventa il tuo divano, il giardino, il tuo parco preferito, la bambina in braccio al bar del centro, il roof Garden, la casa al mare e lo chalet d’inverno! WOW! Uno stile di vita perfetto per affrontare il mondo di oggi, così cosmopolita e veloce.  Ne avevamo parlato nell’articolo Mami internazionali e vite nomadi, un trend in continua crescitaUna vita da sogno per tantissime persone.

Per noi mamme sarebbe fantastico, il lavoro perfetto insieme all’ereditiera e alla collezionista di oggetti da tutto il mondo (questo lo voglio fareee!!!).
Ci permetterebbe di autogestire il nostro tempo, trascorrere il tempo che vogliamo con i nostri figli, e soprattutto… di guadagnare! Il compromesso giusto per non sacrificare la propria vita per un lavoro, o il proprio lavoro per la famiglia.

🔺🔻 LA TEORIA DEL TRIANGOLO EQUILATERO DI MAMIBUM 🔺🔻
Immaginate la vostra vita fosse un perfetto triangolo equilatero. Ai tre vertici mettiamo alcuni tra gli aspetti della vita che ci stanno più a cuore; per esempio FAMIGLIA, LAVORO e AMICI.

Gli angoli interni del triangolo equilatero, come sappiamo, sono tutti e tre di 60°, identici. E i tre lati, della stessa lunghezza. Tre, il numero perfetto!  Il triangolo equilatero rappresenta la Pace dei sensi.  La particolare situazione idilliaca, dove i tre aspetti più importanti della nostra vita convivono in perfetto equilibrio. Bene, adesso torna con i piedi per terra e renditi conto che questa condizione, nella vita reale, è IMPOSSIBILE!

C’è sempre un lato più lungo, uno più corto, uno sbilenco, un angolo più grande e una parte più stretta. Così i triangolo si flette, si muove, ed è fluido. Cambia continuamente di forma durante le fasi della nostra vita.
Lavorare da casa, permette al nostro triangolo certamente di non essere equilatero, direi una bugia, ma sicuramente garantisce un buon equilibrio tra i punti FAMIGLIA e LAVORO! ⚖️

Ricapitolando… lo Smart Work è una figata pazzesca. 💘💘💘

>> Ma come si raggiunge una condizione di Smart Work? Tutti possiamo essere Smart Worker?

La risposta è si!!! Se questo è il vostro desiderio, potrete lavorarci per realizzarlo. Come lavoratore dipendente o come libero professionista, dipenderà dal vostro background e dalle vostre aspirazioni. Alcune delle condizioni e step fondamentali per riuscire ad avvicinarsi a questa vita ve le racconto qui.

⛓️⛓️ Per la strada del Lavoratore Dipendente:

1. Il lavoro in questione – la professione, deve essere un lavoro che grazie agli strumenti informatici, telematici, si possa svolgere in autonomia lontano dalla sede di lavoro.
2. Devi aver guadagnato la fiducia dei tuoi superiori per poter lavorare da casa e diventare uno smart worker professionista, o essere tu stesso ai vertici.
3. L’azienda per cui lavori deve essere abbastanza cool per sapere che lo Smart Work non è né come una caramella, né un automobile a 2 posti, ma un metodo di lavoro del futuro.

⚔️⚔️ Se invece segui la via del Lavoratore Autonomo:

1. Chiudi gli occhi, immagina l’inimmaginabile e… crealo!
2. Dai vita al tuo lavoro Smart in autonomia, senza essere subordinato a nessuna azienda!

Non è nulla di irraggiungibile! Molte delle medie-grandi imprese internazionali (e non), hanno finalmente capito l’importanza del benessere dei propri dipendenti. Lo stato d’animo del lavoratore è direttamente proporzionale alla produttività dello stesso.

In altre parole:
Lavoratore Felice = Lavoro ben eseguito
Molto Felice = Lavoro eseguito con amore
Insoddisfatto = Lavoro mal eseguito
Lavoratore Molto insoddisfatto = Fiumi di lacrime e dimissioni alle porte
Un’equazione davvero semplice da non sottovalutare.

Si spiega il perché all’interno delle grandi corporates di successo troviamo palestre, intrattenimenti, bar, ristoranti, spazi ricreativi, giochi, postazioni per Power Nap e classi di yoga… asili nido, servizio babysitter, lavanderia, sala riunioni, aula d’informatica. Di tutto.

Non sono fiabe, è realtà! Basta trovare l’azienda giusta, o creare l’azienda giusta!
Volete qualche idea?

Fate scelte intelligenti 🙂

Con Amore,
Mamibum

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *