Fashion & Babies. La moda “scomoda” dei neonati.

Reading Time: 4 minutes

Foliage.
Che bella parola. L’ha rispolverata una grande amica dopo un brunch il weekend scorso.
Stavo per tornare a casa, e incantata da un albero pieno di foglie rosse, gialle e verdi, le dico: “Guarda Ele, che bello!”. Lei con aria neo-chic e la sua solita ironia d’altri tempi, mi guarda negli occhi e mi dice: “Foliage”. Non potevo che sorridere!

Un modo pittoresco per introdurvi all’Autunno/Inverno 2018. Lo so bene che le sfilate le hanno già fatte e so anche che i ricercatori (come me), già guardano all’ Autunno/Inverno 20-21. Quello di cui vi voglio parlare infatti, è la moda di oggi, quella di tutti i giorni.

Alta moda? No no! Quella bassina bassina… la moda dei più piccoli, quella dei nostri bimbi!

Sono piuttosto critica sull’argomento… un pò per deformazione professionale, un pò per esperienza personale! Poi una piccola anticipazione… una Guru “speciale” vi darà le dritte giuste!!!

Dicevo… quei nanetti!
Ecco, partiamo dal Body, la seconda pelle del vostro bambino. Manica corta, lunga, girocollo, in cotone, cotone pesante, lana… blablabla…

Inizio dicendovi che il meraviglioso body chiusura kimono, in foto è davvero bellissimo. Anche indossato lo è, perché dà al bambino un tocco elegante. Peccato che… la praticità sia quasi nulla! Il più delle volte questi body hanno due bottoni a pressione interni, oltre che i due (a volte tre) esterni nella parte del busto + i soliti tre per il cambio pannolino. Totale? 8 bottoni = TROPPI!

Se anche voi siete per la praticità, e immagino sarete donne dinamiche ed indaffarate come me, ecco. Seguiamo il motto “Minimo sforzo, massimo rendimento” e usiamo i body classici, girocollo e con solo 3 bottoncini a pressione. Li infili e via!

Ora passiamo alle Tutine, quel capo d’abbigliamento tutto d’un pezzo :).
La stragrande maggioranza di quelle che ho provato, non sono per niente comode.
Non voglio essere negativa, ma l’unica utilità che i vestiti per i piccoli dovrebbero avere (oltre alla primaria funzione di difendere dal freddo), è l’essere facilmente apribili per un rapido cambio di pannolino. Ovviamente devono anche essere comodi da infilare, perché il bambino potrebbe essere molto capriccioso e necessitare un cambio veloce… e rapidi da sfilare, perché se il neonato si è sporcato o sta soffrendo il caldo, bisogna agire subito!

Sempre rimanendo sul tema bottoni, in quasi tutte le tutine mettono davvero troppi bottoni! Almeno 10 bottoni solo davanti, incredibile.

Banditi i bottoni. Perciò ho iniziato a preferire quelle che li avevano solo sul retro. Ma mi sono accorta che anche quelle tutine avevano un problema: per infilarle e sfilarle, dovevo piegare le gambe della bambina in una posizione per niente naturale e quasi pericolosa! Perciò boicottate anche loro. Conclusione: tra le opzioni più classiche, le migliori tutine sono quelle che hanno solo i bottoni per il cambio pannolino, e ovviamente quelli dietro per poterle infilare.

Poi ci sono le Tutine a Kimono, sono senz’altro le più pratiche, con fiocchetto al lato e bottoncini sotto. Sono anche super carine!
Ma ovviamente come tutte le cose belle, spesso sono rare e nei negozi più frequentati infatti, non le troverai. Ma lo saprete meglio di me, internet è la soluzione a tutto.

Anche le Tutine con la Zip sono molto comode, ma anche queste difficilmente le troviamo nei negozi.


Un’altra soluzione divertente sono le Tutine a sacco, io ne ho una, che sono come se fossero dei magliettoni lunghi, un fantasmino senza cuciture per le gambe, a cui devi fare un nodo. Inizialmente lo facevo in fondo in fondo, raccogliendo le gambe della piccola in un fagotto. Poi, mi sono resa conto che la bimba si sentiva chiusa e non apprezzava, e ho risolto facendo il nodo al vestitino tra le gambe, in modo da lasciargliele scoperte (con calzini). Solitamente questa tutina la uso come pigiamino.


Così per questi ed altri motivi, ho dirottato le mie scelte autunnali per lo più verso gli “spezzati”, o i due pezzi, come vogliamo chiamarli. Pantaloni felpati, leggings, gonnelline, anche salopette. Abbinati a magliette, felpine o maglioncini. Anche qui una riflessione: adoravo tanto gli spezzati finchè mi sono accorta che nei movimenti, le magliettine e le parti sopra tendono ad arricciarsi e ad alzarsi, lasciando la schiena e la pancia scoperta. Aiaiai… quanti problemi! Così ecco la soluzione: magliette e camice fatte a body! Esistono e si trovano ovunque!

Spero questa riflessione ti possa indirizzare verso scelte più pratiche e aiutarti a risolvere qualche dilemma quotidiano! O che semplicemente ti ha fatto sorridere pensando che anche tu hai notato le stesse cose.

Pensa che il mio compagno risolverebbe il tutto avvolgendo la bimba in una coperta e via nel passeggino così. Ma gli dico sempre che è “troppo primitivo” nelle sue idee, e gli ricordo che siamo nel 2018!

Non preoccuparti… Mamibum sta pensando a tutto e risolverà anche questi problemi!!!

Prossimamente girerò qualche link di shop carini e a buon prezzo.

Con Amore, Mamibum

 

2 commenti

  1. Quanto è vero ciò che hai scritto Mamibum!
    Io opterei per i vestitini a sacco o per le tutine intere con la zip!
    Attendo con ansia i tuoi consigli!

    1. Ahhh vedo che non sono l’unica a trovare quasi tutto davvero scomodo :).
      Spero sarai più fortunata di me con le tutine con la zip, anzi… se trovi qualcosa facci sapere!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *